La storia - box

Le espressioni di lode nei confronti del laureato compaiono nel XVII secolo sottoforma di opuscoli celebrativi.

Nei primi decenni dell'Ottocento esplode il fenomeno dell'epigrafe di laurea in versi che si usava esporre nelle vetrine dei negozi o affiggere sui muri delle case del centro storico. Attorno agli anni Trenta e Quaranta inizia ad arricchirsi di cornici e fregi: unica deroga al tono aulico è l'utilizzo del dialetto, meglio del "pavano", nella composizione delle liriche.